I segreti di Pitagora


- Giovedì 30 Marzo 2017 ore 17.30, BiblioteCaNova, I segredi di Pitagora: chi ha ucciso Ippaso di Metaponto? La festa della matematica Firenze 2017, presso BiblioteCaNova Isolotto, Via Chiusi 43/a Firenze 055 710834.
Vi aspetto.... Andrea


Programma della Festa della Matematica 2017

- 23 marzo, ore 17: Limonaia di Villa Strozzi, Conferenza - spettacolo La Diagonale di Cantor testo di Andrea Guidi, diretta da Silvano Panichi, con Ilaria Cristini e Nicola Morucci


- 21 febbraio 2017 ore 10, Teatro dell'Antella, La Diagonale di Cantor, Laboratorionove per l'Istituto Tecnico Statale Commerciale Industriale Gobetti Volta.


 
La diagonale di Cantor
E-Book su Amazon
Edizione Cartacea

Nell’edificio presidiato dalla polizia politica sede della Humboldt, la prestigiosa Università di Berlino, la sera di giovedì 3 aprile 1884 Camillo si trova faccia a faccia con la morte. Nei pochi istanti che gli restano ricostruisce i sinistri avvenimenti delle ultime settimane, i rebus da sciogliere se vuole uscire vivo dalla stanza di Kummer. Nella preparazione della dissertazione finale degli studi Camillo si era trovato nel mezzo a un duro scontro consumatosi nell’istituto e gli era stato chiesto di affrontare un viaggio fino alla città di Halle in Sassonia per recapitare un plico a un certo professor George Cantor, che aveva immaginato la teoria degli insiemi e avrebbe trasformato l’infinto potenziale in infinito in atto.

Intanto gli era giunto da Vienna un incomprensibile messaggio da parte di suo padre che poi non aveva più dato segno di sé. In quei giorni la giovane Germania unita, caratterizzata da una forte industrializzazione e da lotte sociali, muoveva le sue pedine per entrare nella spartizione coloniale. Leopoldo II re del Belgio premeva perché Bismark fissasse una conferenza internazionale per l’Africa e il governo Francese sembrava collaborare.

Andrea Guidi


Novità Eventi


EL LADRÓN QUE ROBÓ A CERO
en español, primera edici
ón 29 noviembre 2015

E-Book Amazon

El ladrón por hambre roba el Cero al Diez. El Uno, que goza de un gran respecto para sí mismo se encuentra solitario y el mundo debe contar sin el Cero. El robo fue encargado por Googol, un personaje muy rico que adora todo lo que es redondo.

"El ladrón que robó a Cero" es un libro dedicado a los niños, protagonizado por un ladrón, un joven matemático y hambriento, dos números, un prepotente, animales, antiguos romanos y aguerridos salvajes. Un libro que cuenta no solamente sobre matemáticas, sino también sobre la hambruna y la búsqueda de un mundo más armónico. Para un hambre-matemático es difícil tener amigos. La mayoría de la gente se mantiene alejada de los ladrones, tiene miedo de ser robada.  La mayoría no quiere perder ni un minuto de su tiempo en los números, incluso hace alarde de su resistencia con expresiones como esta: "¿Quién? ¿Yo? ¡Yo de matemáticas no entiendo nada!"

El secuestro no causó sensación, no se dio importancia a la desaparición de Cero pero las consecuencias sorprendieron a todo el mundo. Un tipo que medía 100 cm se encontró de 1 centímetro, un comerciante, al añadir 6+4, obtuvo 1 y se quedó estupefacto. El mundo estaba en peligro y a punto de regresar a un oscuro pasado. Afortunadamente, el ladrón tenía una solución y al final hasta tuvo tres amigos de verdad.


 



McGraw-Hill


Linguaggio C: Una guida alla programmazione con elementi di Objective-C
ISBN: 9788838668210

V editizione giugno 2013

Pagine: 564
Collana: Workbooks 

Indice                           Prefazione
Il volume si propone come una guida graduale e completa al linguaggio C e alla programmazione strutturata e modulare. Il percorso didattico non richiede alcun prerequisito in termini di conoscenze ed esperienze di computer e di programmazione. Proprio grazie a questa impostazione il testo ha riscosso sin dalla prima edizione un vasto e duraturo successo in ambito universitario e professionale. 
 
La nuova edizione è anche anche un’introduzione alla programmazione orientata agli oggetti e al linguaggio Objective-C, che permette di programmare le apps per iPhone, Ipad e per i computer della Apple. Grande cura è rivolta ai concetti di generalizzazione, classe, oggetto, istanza, ereditarietà e alla loro esemplificazione. Altrettanta attenzione è posta alle espressioni-messaggio proprie del linguaggio, all’impiego delle classi base già disponibili, a costruirne e utilizzarne di nuove, alla comunicazione fra le classi, ai meccanismi di delega e, non ultimo, al riutilizzo di tutto quanto si è già appreso del linguaggio C.
 
Il testo è corredato di oltre 800 tra domande di riepilogo ed esercizi, tutti con soluzione sul sito internet.

 
 




ISBN: 9788896052358

I Edizione: maggio 2011

Pagine:410
La Lepre Editore

Collana: Visioni

anche su eBook (Bookkrepublic)

Facebook I segreti di Pitagora


Magna Grecia, fine del VI secolo a.C. Il giovane Aradeo viene sorpreso su una pubblica piazza con un cadavere ancora caldo tra le braccia, mentre impugna l'arma del delitto. Ma le cose non sono come sembrano. Dietro l'omicidio di Ippaso - considerato uno dei più grandi matematici del suo tempo - si cela in realtà una spietata lotta per il potere tra due fazioni che si contendono il governo di Crotone. La rocambolesca fuga di Aradeo dai suoi inseguitori - che attraversa La Diagonale di Pitagora di Andrea Guidi - si intreccia con la soluzione di un mistero matematico destinato a sconvolgere la concezione del mondo dei pitagorici.
Andrea Guidi
 

Oltre il cielo dei giusti

Nella seconda parte del libro, Oltre il cielo dei giusti di Simone Sutra, Clito, un ragazzo di diciassette anni, tormentato dalla sete di conoscenza, intraprende un viaggio al seguito di un seguace di Pitagora. Approdato a Crotone apprenderà i fondamenti della dottrina pitagorica e scoprirà l'amore. Straordinario compendio del pensiero di Pitagora, "Oltre il cielo dei giusti" segue le vicissitudini della scuola pitagorica fino alla morte del maestro.

Simone Sutra


Appendici
I concetti matematici del Pitagorismo. 
 
Prefazione
di Simone Siliani





Il Ladro che rubò lo Zero
E-Book su Amazon

Edizione Cartacea

 
Il ladro per fame ruba lo Zero al Dieci. L'Uno che ha un altissima considerazione di sé stesso si ritrova solo e il mondo si ritrova a dover fare i conti senza lo zero.
Il furto è stato commissionato da Googol un personaggio ricchissimo che ama tutto ciò che è rotondo...


"Il ladro che rubò lo Zero" è un libro dedicato ai ragazzi che vede protagonista un ladro, un giovane affamato e matematico, due numeri, un prepotente e animali, antichi romani, selvaggi agguerriti.
Un libro sulla matematica, ma anche sulla fame e sulla ricerca di un mondo più in armonia con sé stesso.
Per un affa-matematico è difficile avere amici. La maggioranza della gente sta alla larga dai ladri, ha paura di essere derubata. La maggioranza della gente non vuole spendere neppure un minuto del proprio tempo a ragionare di numeri, se ne vanta persino: “Chi io? Io di matematica non ci capisco nulla!”

Il rapimento non fece scalpore, non venne dato peso alla scomparsa dello Zero, le conseguenze furono una sorpresa per tutti. Un tizio alto 100 centimetri si scoprì basso 1 centimetro, un negoziante sommando 6+4 ottenne 1 e ci rimase di stucco. Il mondo rischiava di regredire ad un oscuro passato. Per fortuna il Ladro aveva in serbo una soluzione e alla fine ebbe tre amici veri.

Andrea Guidi

Ċ
Andrea Guidi,
22 feb 2014, 01:20
Ċ
Andrea Guidi,
22 feb 2014, 00:49
Ċ
Andrea Guidi,
22 feb 2014, 00:49
Ċ
Andrea Guidi,
06 mar 2014, 12:16
Ċ
Andrea Guidi,
28 apr 2011, 02:36
Comments